• Facebook
  • Instagram
  • Black Icon LinkedIn
  • Twitter
  • Pinterest

"DENIM TALES": I ❤ BLUE JEANS

I jeans mi accompagnano nei miei viaggi da oltre 20 anni. Di tutti i modelli, di varie sfumature di blu, il mio colore preferito. Comodi, resistenti e evergreen. Alcuni anche sfrangiati, e nonna puntualmente, pensando che fossero rotti, me li cuciva. "Ma no, sono fatti così, è la moda!": a niente serviva la mia risposta, ormai aveva rattoppato.


A settembre, in occasione dell'evento diffuso 121 Blue Souls - che proponeva un vero e proprio viaggio tra cartoline in bianco e nero, tessuti sbiaditi, insegne, vecchie bambole e scarti abbandonati, ma in continua evoluzione, uniti dal filo blu del jeans -, ho conosciuto Severina, ideatrice del progetto e artigiana che fin da ragazza coltiva questa passione, che ha lanciato la linea "Denim Tales".



La nostra intervista diventa una chiacchierata, e, oltre a visionare in anteprima la mostra diffusa ospitata da tutto il quartiere, con workshop e spettacoli di danza, tutto in blue jeans, scopro la linea, che ha dei prodotti davvero pazzeschi, la cui mission è un nuovo mondo di raccontare storie, fantasie, possibilità, grazie alla versatilità di quello che è, forse, l'abbigliamento più comune al mondo.


“Pur di non rinunciare ai miei vecchi jeans, -racconta Severina- ho deciso di trasformarli in opere d’arte e complementi d’arredo, tra cui sgabelli, tappeti e portafiori. Tutti questi oggetti hanno riscosso grande successo tra i nostri amici, per cui avevamo pensato ad una mostra”.



Una mostra che è ben riuscita, a cui ora già si pensa ad una seconda edizione, non appena la situazione lo permetterà. Sono rimasta affascinata da come ha saputo unire il jeans agli scatti fotografici di un suo viaggio in Africa: i capelli delle donne raffigurate prendono vita da ritagli di vecchi jeans, dando l'idea della tipica chioma abbondante.


"Denim Tales" mi ha anche omaggiato di alcuni prodotti personalizzati, che sto ormai usando tutti i giorni, vista la loro resistenza. Un paio di braccialetti assolutamente stilosi, che è quasi impensabile che siano fatti con gli orli dei jeans! - e una pochette con il mio nome, scritto in filo dorato - per far sì che possa resistere al lavaggio -, foderata in seta e con una cerniera in dentini dorati per non ossidarsi.


Meravigliosi. Li avrei indossati volentieri, questi braccialetti, ai tempi del liceo, abbinandoli di volta in volta al modello del pantalone che sceglievo, ognuno con una sua sfumatura di quello che è il mio colore preferito. Alla fine ci siamo innamorati tutti vestiti così, con "quella dolce paura sganciandoci i blue jeans"... (T'innamorerai, Marco Masini)




27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti